“Haikus on a Plum Tree” selected at IDS – MIA Pitching forum in Rome

“Haikus on a Plum Tree” has been selected at the Pitching forum of IDS- MIA in Rome

http://www.italiandocscreenings.it/en/progetti-selezionati-per-il-pitching-forum-di-idsmia

Harper’s BAZAAR JAPAN

Photo Shoot In Rome by Thomas Schenk with the Acress Rie Miyazawa for the magazine Harper’s Bazaar Japan, executive production Interlinea film

House of Shadows screening in Korea

House of Shadows screening at the 19th Bucheon International Fantastic Film Festival

07/19 – Lotte Cinema Bucheon 1

07/23 – Bucheon City Hall

Event details and booking:

http://www.bifan.kr/eng/program/program_view.asp?pk_seq=1668&sc_category_seq=604&sc_num=1&actEvent=view#booking

controra

“House of Shadows – Controra” screening in Moscow

Special screening of “House of Shadows” (“Controra”)  in Moscow on April 11th

http://www.coolconnections.ru/en/projects/397/titles/4132

Malerba

15.000 views of the clip “Once I was Malerba”

A clip from Toni Trupia s documentary “Once I was Malerba” has now about 15.000 views on repubblica.it

The complete version is almost ready. The dramatic and powerful story of Giuseppe Grassonelli.

http://video.repubblica.it/cronaca/malerba-il-libro-e-il-docu-film-su-un-tranquillo-killer-siciliano/168928/167407?fb_action_ids=784589574959975&fb_action_types=og.shares

controra

Controra – House of Shadows at the International House Philadelphia

Controra  – House of Shadows will be screening at the International House Philadelphia, December 5th

Presented by Michael Edwards

A genre rarely approached by women becomes an interesting directorial debut and an impressive example of European storytelling. Megan’s story, an artist based in Dublin, Ireland, married to an Italian architect, takes place between Ireland, South Tyrol and Puglia, where the couple ends up traveling to deal with an inherited building. Megan is fascinated by the local places, but warns a disturbing presence, disclosing the clues to an unsolved family mystery. The film maintains the tension high thanks to an hyper-realistic and clear photography, showing the contrast between the blinding light of southern Italy and the shadows of the house and of the city’s narrow streets. The film was selected by the Bif&St in Bari and at the Ortigia Film Festival, and was awarded the Ortigia Prize for Best Independent Film.

Controra - House of Shadows

CONTRORA – House of Shadows at N.I.C.E.

Special screening of Italian supernatural thriller “House of Shadows” (“Controra”) on Nov. 18!

Director Rossella De Venuto in person + FREE entry!

New Italian Cinema Events – N.I.C.E.
Tuesday, November 18, 2014 from 7:30 PM to 10:00 PM (EST)
New York, NY

New Italian Cinema Events, in collaboration with the New York Film Academy, presents “House of Shadows” (“Controra”) by Rossella De Venuto, a suspense-oriented film in the giallo tradition (in Italian with English subtitles).

This slideshow requires JavaScript.

Malerba

Malerba: From the book to the documentary (in italian)

PALERMO, 7 SET – “Lo ricordo bene. Era già allora d’intelligenza superiore e per questo credo che sia stato il primo a rendersi conto che ‘la Stidda’ non è mai stata una vera organizzazione mafiosa, ma uno strumento di Cosa Nostra che la utilizzava per regolare faide interne e sanare conti in sospeso; almeno all’inizio di quella cruenta guerra di mafia che comincia nell’agrigentino nel 1989”. Così, nel docufilm tratto dal libro “Malerba” scritto dal giornalista Carmelo Sardo e dal killer di mafia Giuseppe Grassonelli, il procuratore aggiunto Vittorio Teresi intervistato dal cronista ricorda alcuni passaggi che portarono all’arresto del boss, nel 1992. All’epoca Teresi era magistrato di punta della Dda di Palermo con competenza territoriale in provincia di Agrigento e fece arrestare e condannare all’ergastolo Grassonelli e tutti i killer della sua organizzazione.

Il libro “Malerba” (Mondadori) ha recentemente vinto il premio Leonardo Sciascia-Racalmare, sollevando polemiche in seguito alle dimissioni di un componente della giuria, Gaspare Agnello, per protesta contro l’inclusione tra i finalisti del libro, che è una autobiografia del mafioso Giuseppe Grassonelli, di Porto Empedocle, condannato all’ergastolo per diversi omicidi. Il docufilm, di cui l’ANSA anticipa un estratto, è in lavorazione: l’uscita è prevista entro fine anno. Il lavoro, la cui la regia è affidata a Toni Trupia, è una rivisitazione del cronista Sardo che torna sui luoghi scenario della guerra di mafia scatenata da Grassonelli e dai suoi accoliti confluiti in una organizzazione criminale ribattezzata da Cosa Nostra la “Stidda”. Il documentario ripercorre quel tempo anche attraverso testimonianze di magistrati, politici e persone coinvolte a vario titolo nella guerra di mafia scoppiata nell’agrigentino. E’ girato in Sicilia, tranne la parte della lunga intervista allo stesso Grassonelli, raccolta nella sua cella singola nel carcere di Sulmona.

Source (ANSA): http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/libri/2014/09/07/libro-malerba-diventa-docufilm_8b3e80ad-3c91-4f33-8d3c-4fa68490968f.html

controra

Controra – House of Shadows awarded as best film at the ITALIAN HORROR FILM FEST (in italian)

È “Controra” il film vincitore dell’Italian Horror Fest 2014. Si tratta dell’opera prima della regista Rossella De Venuto, che diventa così la regina dell’horror italiano per quest’anno.

Il suo film ha vinto come miglior lungometraggio, votato da una giuria composta dal presidente Claudio Simonetti, dai registi Luigi Cozzi e Ruggero Deodato, dallo scrittore/sceneggiatore Antonio Tentori e dal corrispondente italiano per Fangoria Roberto D’Onofrio. Questa la motivazione:

per essere riuscita a creare una raffinata storia di fantasmi, avvalendosi di un suggestivo contesto regionale. Un’opera prima che tratta inoltre un tema di drammatica attualità come la pedofilia nell’ambito della chiesa. Da sottolineare la ricerca delle inquadrature, la fotografia, la cura del dettaglio e il racconto della tradizione popolare. Meritevole anche l’interpretazione della protagonista irlandese Fiona Glascott.

I protagonisti del film sono l’irlandese Fiona Glascott e Pietro Ragusa, affiancati dai pugliesi Bianca Nappi e Marcello Prayer, l’americano Federico Castelluccio, Salvatore Lazzaro e con la partecipazione di Ray Lovelock.

Si tratta di una storia molto particolare, girata tra Altamura, in Puglia, e poi in Trentino Alto Adige e  Dublino, legata alle tradizioni e alle suggestioni popolari del Sud Italia, che nascondono inquietanti risvolti.